Il Destino della Carne (La Guerra del Crepuscolo Vol. 1)

Un urban fantasy condito con avventura, humor, sesso, amore e violenza.

Il Destino della Carne

Un urban fantasy condito con avventura, humor, sesso, amore e violenza.


Jack, giovane senza fissa dimora e senza ricordi del passato, vive la sua vita al meglio delle sue possibilità. Qualche piccolo incarico per la gente che conta nei quartieri malfamati della città e dei lavoretti occasionali, gli permettono di sbarcare il lunario e tirare avanti senza troppe pretese.

Aiutare un vecchio signore, incontrato per caso nei vicoli e la promessa di una lauta ricompensa, sembra essere l'occasione per una svolta nella sua vita. Una richiesta semplice, niente di impegnativo, portarlo in un posto tranquillo fino all'arrivo delle sue due assistenti.

Jack scopre che niente è come sembra e la sua vita semplice sta per essere invasa da creature di miti e leggende che si affrontano da eoni per la supremazia.


 

Il Destino della Carne (La Guerra del Crepuscolo Vol. 1)

Formato cartaceo: ---

Formato ebook: 0,99 €


Una piccola anteprima...

Il tizio appeso al cornicione del tetto, con centinaia di metri di vuoto sotto, sono io. Forse non è così alto come sembra, ma dalla mia posizione attuale è una voragine senza fondo.

Sopra di me, che si staglia dalla finestra istoriata in frantumi, c'è Harvey. Non che si chiami veramente Harvey, non parla molto, l'unica cosa che ha fatto per ora, è sbatterci a destra e sinistra come degli stracci bagnati.

La donna che Harvey tiene per la gola è Assiael, ed è un angelo. Non dico che è un angelo solo perché è la donna più bella che io abbia mai visto, ha proprio il set completo: bellezza, candide ali piumate e spada di fuoco. In pratica, una versione al femminile dell’arcangelo Michele.

Sotto di noi, da qualche parte nel vuoto caliginoso di questo schifo di città, c'è anche l'altra nostra compagna: Veth, ma lei è un demone.

In fatto di aspetto non è certo da meno, ma dove Assiael ha una bellezza pura che ti fa sognare, Veth è una creatura che ispira fin da subito una sola cosa: sesso, tanto sesso.

È come andare in giro con le protagoniste di uno spot di alta moda, nel quale, modelle bellissime e sexy, sono armate di pistole e spade fiammeggianti e non hanno nessuna remora a usarle.

Ancora non mi è del tutto chiaro cosa siano questi esseri che ormai mi circondano da due giorni, la stessa città in cui mi trovo non esiste nel mondo degli uomini, loro la chiamano ‘La Città. È come un sunto di tutti i luoghi di potere, di tutte le città della terra, uniti insieme a creare un posto da incubo.

Ma sto divagando.


 

I commenti sono chiusi.